Ripartiamo in sicurezza

Newsletter ISMO 004 del 29 aprile 2020

Dopo il necessario periodo di “clausura” per combattere nel modo migliore questa pandemia di Covid-19, l’ambulatorio ISMO riaprirà l’attività per i pazienti dal prossimo lunedì 4 maggio. È un momento importante per tutti in quanto rappresenterà l’inizio di un nuovo modo di vivere la propria quotidianità; l’obiettivo finale sarà quello di convivere con un microrganismo del tutto sconosciuto (anche se adesso qualcosa in più cominciamo a conoscere) che purtroppo può presentare un elevato grado di pericolosità qualora venisse infettata una persona con problemi di salute.
     In tutto questo tempo ho cercato di seguire ogni singola esigenza per via telefonica, ma la Medicina Integrata necessita di una semeiotica manuale, quindi di una visita medica da effettuare con il paziente che non può essere sostituita da un colloquio a distanza, per quanto completo possa essere.
Ovviamente anche per il nostro ambulatorio è prevista una precisa normativa di comportamento per garantire la sicurezza dei pazienti, come da sintesi qui sotto riportata.

  • Al momento di entrare verrà chiesto ai pazienti di togliersi eventuali guanti e di igienizzare le mani con una soluzione che troveranno nella segreteria dell’ambulatorio.
  • È prevista tra una visita e l’altra una procedura di sanificazione ambientale della durata di 10 minuti circa.
  • Per questo motivo si richiede la massima puntualità, poichè le visite non potranno durare più di 50 minuti ed è consigliabile non affollare la sala d’attesa..
  • È obbligatorio l’utilizzo della mascherina posizionata in modo da coprire bocca e naso.

     Questa organizzazione ci permetterà di non fare sostare più dello stretto necessario i pazienti in sala d’attesa e cercherà di ottimizzare le esigenze di tutti. È chiaro che siamo pronti a gestire anche eventuali imprevisti, per cui garantisco che verrà utilizzata la massima flessibilità, pur mantenendo sempre i pazienti in un ambito di assoluta sicurezza.
     Come dicevo all’inizio, dobbiamo modificare le nostre abitudini per adattarci a una nuova modalità di vita: tutto questo fino a quando non troveremo una terapia efficace o un vaccino sicuro. Fino a quel momento siamo obbligati a gestire questo problema con le armi che abbiamo e con la collaborazione di tutti.
     Sono comunque a disposizione come sempre per tutte le informazioni di cui potreste avere bisogno in proposito.

Un cordiale saluto,
Gino Santini

Gino Santini
About Gino Santini 45 Articles
Direttore dell'Istituto di Studi di Medicina Omeopatica di Roma. Segretario Nazionale SIOMI. Giornalista pubblicista. Appassionato studioso di costituzioni e del genere umano.

Be the first to comment

Leave a Reply