Covid-19, l’aiuto intestinale che non ti aspetti

L’impatto di un nuovo virus, quale il SARS-Cov-2, su una popolazione non preparata a riceverlo, ha creato e continua a propagare danni a largo raggio. Con il passare del tempo l’elenco degli organi e degli apparati che potevano subire danni dalla Covid-19 si è andato allungando e alla fine si è visto che anche le cellule dell’epitelio intestinale subivano gli effetti negativi dell’infezione, con prevedibili conseguenze.

È stato questo il punto di partenza del gruppo coordinato da Gabriella D’Ettorre dell’Università “Sapienza” di Roma: d al momento che non ci sono attualmente terapie codificate o linee guida per trattamento della COVID-19, lo studio era indirizzato alla valutazione di uno specifico trattamento con probiotici ad alta concentrazione (Vivomixx®) per via orale come strategia terapeutica complementare per ostacolare la progressione dell’infezione.

La sperimentazione ha coinvolto 70 pazienti positivi per SARS-Cov-2, con coinvolgimento polmonare dell’infezione ma senza necessità di ventilazione meccanica. Quarantadue pazienti hanno ricevuto idrossiclorochina, antibiotici e tocilizumab, da soli o in combinazione, mentre un secondo gruppo di 28 soggetti ha ricevuto la stessa terapia con aggiunta della formulazione multiceppo Vivomixx®.

Entro 72 ore quasi tutti i pazienti trattati con il probiotico hanno mostrato remissione della diarrea e altri sintomi rispetto a meno della metà del gruppo senza l’integrazione, mentre il rischio stimato di sviluppare insufficienza respiratoria è stato di otto volte inferiore, a riprova che una specifica formulazione probiotica ha mostrato un significativo impatto di miglioramento sulle condizioni cliniche dei pazienti positivi per l’infezione da SARS-CoV-2, sottolineando l’importanza dell’asse intestino-polmone nel controllo della Covid-19.

d’Ettorre, G., Ceccarelli, G., Marazzato, M., Campagna, G., Pinacchio, C., Alessandri, F., et al. (2020). Challenges in the Management of SARS-CoV2 Infection: The Role of Oral Bacteriotherapy as Complementary Therapeutic Strategy to Avoid the Progression of COVID-19. Frontiers in Medicine, 7, 1678–7. http://doi.org/10.3389/fmed.2020.00389

Gino Santini
About Gino Santini 71 Articles
Direttore dell'Istituto di Studi di Medicina Omeopatica di Roma. Segretario Nazionale SIOMI. Giornalista pubblicista. Appassionato studioso di costituzioni e del genere umano.

Be the first to comment

Leave a Reply